Tag Archive for frollini

Oggi Cucino Io! #111: Rondelle al Caffé

Rondelle

I vecchi giornali di cucina di mamma, roba che risale agli anni ’80, sono perfetti per trovare ricette non ancora provate. Spesso e volentieri, però, contengono dosi sbagliate: si parla di impasti che dovrebbero essere sodi e compatti, ma quasi sempre c’è un eccesso di liquidi che li rende molli e collosi. In questa ricetta, nella versione “originale”, c’erano pure 50 ml di vino, oltre a un maggiore quantitativo di burro. Se avessi messo tutto così, l’impasto sarebbe stato perfetto per essere usato con il sac à poche. Gli ingredienti che ho usato per queste rondelle al caffé sono:

  • 200 g di farina di mais
  • 100 g di farina 00
  • 125 g di burro
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di scorza d’arancia
  • 5 g di caffé solubile

Impastate tutti gli ingredienti, ricordandovi che il caffé deve essere sciolto in un goccio di latte per potersi amalgamare all’impasto.

Impasto

Dividete in due il panetto e preparate due filoni di 3/4 cm di diametro, che dovrete poi mettere in freezer a riposare per mezz’ora.

Filoni

Una volta pronti, tagliate delle rondelle di circa mezzo cm di spessore e disponetele sul solito stampo ricoperto di carta forno.

Taglio

Spolveratele con lo zucchero a velo, quindi infornate a 180 °C, in forno ventilato, per 20 minuti.

Zucchero

Una volta cotti, tirate fuori i biscotti dal forno e lasciateli raffreddare prima di mangiarli, magari pucciati nel latte per colazione o con un po’ di panna come dolce a fine pasto.

Fine

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #110: Biscotti alle Zucchine con Glassa al Limone

Biscotti

Biscotti con verdura. Eh sì, prima o poi si doveva arrivare anche a questo. Li ho fatti semplicemente per provare a vedere cosa sarebbe venuto fuori e devo dire che il risultato finale è stato decisamente positivo. Gli ingredienti che ho usato per questi biscotti alle zucchine con glassa al limone sono:

  • 120 g di farina 00
  • 50 g di zucchine
  • 50 g di mandorle
  • 45 g di zucchero
  • 1/2 uovo
  • 30 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 2 g di lievito vanigliato
  • Buccia di 1 limone

Cominciate grattugiando le zucchine, per poi tritare piuttosto finemente le mandorle. Grattugiate anche la buccia di un limone.

Ingredienti

Montate con le fruste elettriche burro e zucchero, poi aggiungete il tuorlo di un uovo e parte del suo albume, continuando a montare. Dopodiché, versate nell’ordine la scorza di limone, la farina (in cui avete già messo lievito e sale), le zucchine e le mandorle.

Impastare

Il panetto risultante sarà piuttosto compatto.

Impasto

Dividetelo in due filoni di 3/4 cm di diametro e mettetelo a congelare in freezer per almeno mezz’ora.

Filoni

Una volta fuori dal freezer, con un bel coltello tagliateli a fettine e disponeteli successivamente sul solito stampo ricoperto di carta forno.

Stampo

Metteteli a cuocere in forno ventilato a 180 °C per circa 15 minuti.

Forno1

Non è ancora finita, è il momento di preparare la glassa (che andrà spennellata sui biscotti ancora tiepidi). Per farlo, ho usato:

  • 25 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • 1 goccia di colorante alimentare in gel (giallo)

Versate il succo nello zucchero e mescolate finché non ha raggiunto una consistenza cremosa, poi aggiungete il colorante per renderla gialla.

Glassa

Usate un pennello per metterne un po’ sui biscotti ancora tiepidi, lasciandola successivamente rassodare prima di servirli.

Finale1

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #108: Pebber Nodder

PebberNodder

Sì, lo so, i biscotti speziati danesi sono dolcetti natalizi. Ma siccome non c’era mai il cardamomo in casa, era impossibile farli. Mi sono ricordato di andare a comprarlo, et voila, ecco i Pebber Nodder. Questi sono gli ingredienti che ho usato:

  • 200 g di farina 00
  • 115 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 5 baccelli di cardamomo
  • 1 cucchiaino di cannella

Cominciate polverizzando il cardamomo con il pestello, poi versatelo nella farina assieme alla cannella.

Cardamomo

Usando il frustino elettrico, montate prima burro e zucchero, poi aggiungete l’uovo e continuate a mescolare. Versate quindi tutta la farina e impastate finché non avete ottenuto un panetto soffice ma uniforme.

Impasto

Create quindi dei filoncini con l’impasto, come se steste preparando degli gnocchi.

Filoni

Tagliate i biscotti a coltello e disponeteli sul classico stampo foderato di carta forno.

PreForno

Cuocete a 180 °C per 18/20 minuti, possibilmente in forno ventilato.

Finale1

Lasciateli raffreddare prima di gustarli.

Finale2

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #49: Spicchi alla Cannella

Spicchi

Non sono un gran utilizzatore, mio malgrado, di spezie. C’è tutta una gran cultura dietro, che mi piacerebbe approfondire, ma si sa, il tempo è tiranno e non si riesce mai a fare nulla. Così, qualche giorno fa, ho voluto provare a fare una frolla piuttosto classica e ad aggiungergli un po’ di cannella, così per aromatizzarla come si deve. Il risultato sono questi spicchi alla cannella, che ho realizzato usando:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • 1 uovo
  • Essenza di vaniglia
  • 2 cucchiaini di cannella

Dopo aver fatto ammorbidire il burro, dovrete amalgamarlo con lo zucchero finché il composto non è diventato cremoso.

Crema

A questo punto aggiungete l’uovo, continuate a impastare finché non si è amalgamato al resto, poi mettete insieme la farina (setacciata in precedenza), la cannella e la vaniglia.

Composto

L’impasto risultante non sarà eccessivamente compatto, per cui vi converrà metterlo in freezer per qualche decina di minuti, rendendolo tale da poterlo stendere successivamente senza impazzire.

Impasto

Una volta pronto, stendete una sfoglia spessa 3/4 mm, poi usate uno stampino per dare ai biscotti la forma desiderata. Io ho utilizzato una formina ottagonale e per creare gli spicchi ho tagliato in due quel che veniva fuori inizialmente.

Spicchi

Spolverate i biscotti con lo zucchero (magari di canna, altrimenti anche quello normale va comunque bene), poi metteteli in forno ventilato, come al solito, a 180 °C per circa 15 minuti.

Cotto

A questo punto, non vi rimane altro che mangiare quel che avete appena cucinato, questi biscotti dall’aroma molto speziata.

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #48: Gocce allo Zucchero di Canna

GocceLe ultime intensissime e lunghissime settimane lavorative mi fanno arrivare al weekend tremendamente spompato, molto più del solito (quando leggerete queste righe, per fortuna, MotoGP 13 sarà finito). Per questo motivo, preparo ricette semplici e veloci, che non mi facciano passare troppo tempo in cucina e mi permettano di dedicare più ore ai miei cani e a passeggiate all’aria aperta. Certo, anche cucinare mi rilassa, ma in questo periodo il resto mi rilassa molto di più. Queste gocce allo zucchero di canna sono davvero facili da realizzare. Gli ingredienti da usare sono:

  • 180 g di farina 00
  • 60 g di zucchero di canna
  • 60 g di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 125 g di burro
  • 4 g di lievito per dolci
  • Mezzo bastoncino di vaniglia
  • 1 pizzico di sale

Mescolate farina, lievito e sale in una terrina e mettete il burro (ammorbidito) e i due zuccheri nella planetaria.

Ingredienti

Impastate finché non avete ottenuto un composto cremoso, poi aggiungete la vaniglia e l’uovo, senza sbatterlo più di tanto e facendolo amalgamare al resto degli ingredienti.

Crema

A questo punto, aggiungete le polveri e continuate a impastare finché non avrete ottenuto qualcosa di denso e uniforme.

Impasto

Armatevi di sac à poche e, dopo aver rivestito uno stampo di carta forno, usate l’impasto per creare dei “bastoncelli” lunghi circa 3/4 cm.

Stampo

Una volta riempita la teglia, infornate per 15 minuti in forno ventilato a 180 °C. Tenete conto che i biscotti si appiattiranno e assumeranno la forma che avete visto all’inizio del post.

Stampo2

Avrete così ottenuto dei biscotti perfetti per la colazione, visto come si inzuppano bene nel latte.

Biscotti

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #47: Frollini all’Olio di Semi di Mais

FrolliniOlio

La pasta frolla all’olio di semi di mais è sicuramente un’alternativa più light alla classica frolla al burro. Sarà più leggera, ma è anche molto più unta, tanto che mi sembrava di maneggiare una piccola bomba all’olio pronta ad esplodere. Vabbè, l’importante è che la ricetta in questione sia venuta bene. Ecco gli ingredienti che ho utilizzato per questi frollini all’olio di semi di mais:

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 1 uovo
  • 7 g di lievito per dolci
  • Succo di mezzo limone

Cominciate unendo farina, zucchero, lievito e uovo e impastateli, a mano o con la planetaria, finché non si sono ben amalgamati.

Ingredienti

A questo punto, aggiungete gradualmente l’olio di semi di mais e il succo di limone e continuate a impastare finché non avrete ottenuto una palla di impasto morbida e compatta (oltre che tremendamente unta).

Impastando...

Stendete quindi la pasta con il mattarello su un foglio di carta forno, cercando di lasciarla abbastanza spessa, visto che se è troppo sottile tenderà a non mantenere le forme che gli darete.

Pasta e stampini

Io ne ho approfittato per utilizzare svariati stampini che ho trovato nella confezione da 100 (marchiata Zenker) trovata in mattinata in un Ipercoop al convenientissimo prezzo di 12,90 €. Come dite? Son tutte forme per bambini? Quindi?

Stampati

Tagliate i biscotti, poi infornate come al solito a 180 °C per 15/20 minuti (più i biscotti sono spessi, più ovviamente ci vorrà tempo) in forno ventilato.

Stampo

Otterrete così dei biscotti compatti e gustosi, perfetti da intingere nel latte o nel the.

Frollini

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #41: Ciambelline Agrumate con Cuore di Ciliegia

CiambellineQuesta volta ho voluto un po’ sperimentare. Ho trovato in giro per la rete una ricetta per dei biscotti all’olio d’oliva, poco grassi (ma con molte uova, quindi il feldmaresciallo ha dovuto ovviamente trovar da dire) e l’ho modificata con un paio di tocchi personali. Nulla di rivoluzionario, sia chiaro, ma il risultato finale è stato decisamente incoraggiante. Vi elenco quindi gli ingredienti che ho usato per queste ciambelline:

  • 340 g di farina 00
  • 3 uova intere
  • 120 g di zucchero semolato
  • 50 ml di olio extravergine d’oliva (ligure)
  • 8 g di zucchero vanigliato
  • 8 g di lievito per dolci
  • Scorza di 1 arancia
  • Un pizzico di sale
  • Ciliegie essiccate

Ricavate la scorza da una bella arancia grossa, poi mettete uova e zucchero in un recipiente e cominciate a sbattere il composto. Dopo un po’, aggiungete l’olio extravergine d’oliva e la scorza.

Ingredienti

A questo punto, versate il liquido in un’altra terrina in cui avete già messo farina (setacciata), lievito e sale. Cominciate a impastare, è indifferente che lo facciate a mano o con qualche macchinario.

Pre-impasto

Qui devo ammettere di aver probabilmente sbagliato qualcosa negli ingredienti. La ricetta originale, infatti, diceva che l’impasto finale avrebbe dovuto essere compatto e pronto per essere steso con un mattarello. Peccato che a me sia venuto fuori un qualcosa di molto elastico e attaccaticcio, difficile da gestire anche con il sac à poche. Sì, devo ammetterlo, le ciambelline sono state un ripiego dovuto alla situazione, ma in cucina si deve essere pronti anche a questo.

Impasto

Ho così recuperato uno stampo in silicone e, con il sac à poche, ho riempito per tre quarti ciascun stampino. Dopodiché, ho preso ogni singolo pezzo di pasta e l’ho appiattito leggermente usando le mani. In credenza avevo alcune ciliegie essiccate comprate in fiera qualche settimana fa e ne ho messa una per ciambellina.

Stampo

Infornate per circa 15 minuti a 180 °C e poi tiratele fuori dal forno. Ok, dovevano essere semplici frollini all’olio, si sono trasformati in qualcosa di più sfizioso. Non tutto il male vien per nuocere. :)

Ciambelline

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #39: Frollini Colorati

Frollini

Succede che un Sabato pomeriggio tu vada a una fiera gastronomica, riuscendo finalmente a trovare i coloranti alimentari in gel che cercavi da tempo a un prezzo tutto sommato accettabile. In fiera ci passi buona parte del pomeriggio e arrivi a casa tardi, con pochissimo tempo per farti i biscotti per la settimana. Quindi pensi a cosa poter fare piuttosto velocemente per sfruttare i tuoi nuovi acquisti e ti viene un’idea molto semplice. Una classica pastafrolla, colorata con blu, rosso e giallo, ma anche con un po’ di caffé. Gli ingredienti utilizzati per questi frollini colorati sono:

  • 300 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 120 g di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 10 g di caffé solubile
  • Coloranti alimentari in gel (blu, rosso, giallo)

Si comincia con una frolla tradizionale. Mettete farina, burro, zucchero a velo, uovo e un pizzico di sale nell’impastatore/planetaria e fatela andare finché non si è formato un impasto bello compatto.

Impasto

A questo punto, dividete la pasta in quattro parti uguali. Aggiungete dalle 3 gocce di colorante in su a ogni pezzo, a seconda di quanto volete sia forte la colorazione (io ho messo soltanto 3 gocce di blu e la pasta non è diventata blu, ma verde acqua). Dovrete impastarla a mano un bel po’ perché il colore diventi uniforme.

Colori

Fate lo stesso col caffé, solo che vi ci vorranno almeno 10 grammi di quello solubile, sciolti in un goccio di latte, per ottenere l’effetto desiderato (attenzione, però, che questo pezzo di frolla sarà più molle degli altri, visto che avete aggiunto altro liquido). Appiattite quindi i rotolini e metteteli in freezer a riposare per circa 20 minuti.

Paste

Da questo momento in avanti è tutta questione di fantasia. Io ho steso un po’ di pasta di ogni colore, l’ho tagliata a strisce e poi le ho incollate l’una all’altra, usando poi una rotellina per fare dei biscotti rettangolari.

Rettangoli

Siccome non mi soddisfavano più di tanto, ho fatto un’altra prova. Ho steso di nuovo un po’ di pasta per ogni colore, ho messo uno strato sopra l’altro e li ho arrotolati, per poi tagliarli a coltello e creare dei rotolini multicolore.

Rotoli

Sì, c’è anche una specie di anello creato mettendo insieme pallotte di pasta di diverso colore. Infornate per 15 minuti a 180 °C (dovreste averlo imparato 😛 ) e poi tirate fuori questo tripudio di colori.

Colori 1

Colori 2

Buon Appetito! :)

Oggi Cucino Io! #23: Tortine alle Mele

Come avrete sicuramente notato, ultimamente da queste parti compaiono quasi solamente ricette di dolci. Purtroppo, cucinando solo nei weekend, quando sono in Romagna, sono le cose più agevoli da fare, visto che la cucina è una sola e per pranzo e cena è occupata dal feldmaresciallo (alias madre). Ergo, posso dedicarmi a preparare cose soltanto nel pomeriggio e i dolci sono ovviamente la cosa che viene meglio in quel limitato intervallo di tempo.

Questa settimana vi propongo delle semplici tortine alle mele, perfette da mangiare a colazione, magari pucciate nel latte, ma anche come dessert, ricoperte di panna o cioccolato (per me vince la prima, visto che il secondo proprio non mi piace). Questi sono gli ingredienti:

  • 180 g di farina 00
  • 70 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 100 g di ricotta
  • 90 g di olio di semi di mais
  • 1 yogurt al limone (125 g)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 3 mele
  • Un po’ di limone
  • Un po’ di zucchero di canna

Cominciate accendendo il forno a 180 °C, poi pesate separatamente solidi e liquidi. Mettete lo zucchero nel recipiente della planetaria, quindi versate farina, lievito e fecola in un’altra terrina, poi setacciate il composto su un foglio di carta forno, in modo da rimuovere eventuali grumi.

Prendete un altro recipiente e versateci dentro l’olio di semi di mais, lo yogurt e la ricotta, mescolandoli un po’ con un cucchiaio.

Prima di cominciare a impastare, prendete le mele e tagliatele prima a fette, poi a striscioline, quindi conditele con un po’ di zucchero di canna e limone.

A questo punto, rompete l’uovo nel recipiente della planetaria, quello in cui avevate messo lo zucchero, poi cominciate a farla funzionare, aumentando man mano la velocità. Quando zucchero e uovo avranno montato un minimo, aggiungete i liquidi, facendo girare le fruste più velocemente per una decina di secondi. Fermate di nuovo, aggiungete le polveri e ripetete il procedimento. Il risultato sarà un composto piuttosto denso.

A questo punto, aggiungete gradualmente le mele, mescolandole in modo che vengano completamente inglobate nel liquido. Munitevi di cucchiaio o mestolo e cominciate a versare il composto negli stampi di silicone (o di alluminio) che userete per dare la forma alle tortine.

Una volta riempiti, infornate per 25/30 minuti, tenendo d’occhio le tortine di tanto in tanto per evitare che si brucino. Tiratele fuori dal forno appena pronte e mangiate con gusto.

Buon appetito! :)

Oggi Cucino Io! #22: Ciambelline ai Mirtilli Rossi e Albana di Romagna

Qualche weekend fa, mamma è stata in Toscana, regione dalla quale si è portata a casa vari prodotti tipici: olio, qualche bottiglia di vino (Vermentino, Vernaccia, Chianti) e diversi tipi di biscotti, tra cui quelli al vino. Inutile dire che, dopo averli assaggiati, mi è venuta voglia di farli. Sono andato alla ricerca di una ricetta, ne ho trovata una che mi piaceva, ma ho apportato qualche variazione, mettendo i mirtilli al posto dell’uvetta e usando l’Albana, passito romagnolo alquanto rinomato, per dare loro un sapore tutto caratteristico. Ecco gli ingredienti che ho usato per preparare queste ciambelline:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 ml di Albana di Romagna
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 100 g di mirtilli rossi
  • 10 g di pinoli
  • 8 g di lievito per dolci

Cominciate, come al solito, accendendo il forno a 170/180 °C. Mettete quindi farina, zucchero e lievito in una terrina, per poi mescolarli con un cucchiaio.

Prendete una tazza e versateci dentro l’olio e l’Albana, poi unite solidi e liquidi e continuate a mescolare in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. A questo punto, aggiungete anche i pinoli e, gradualmente, i mirtilli rossi, continuando a girare con il cucchiaio finché non saranno stati inglobati nell’impasto.

Il composto risultante sarà comunque piuttosto molle, per cui non aspettatevi di poterlo tirare con un mattarello. Prendete quindi un po’ di pasta e lavoratela con le mani in modo da creare una ciambellina. Se non siete pratici, inizialmente farete un po’ di fatica, ma si tratta solo di prendere il ritmo.

Cercate di far sì che il buco in mezzo sia piuttosto ampio, altrimenti della forma a ciambella rimarrà ben poco dopo la cottura. Preparate una teglia e infornatela per 15/20 minuti, poi tiratela fuori dal forno.

Mettete le ciambelline a raffreddare sulla classica griglia per qualche decina di minuti. L’aroma e il profumo di vino saranno davvero fortissimi ed è inutile dire che il gusto è davvero eccezionale.

Buon appetito! :)