M-Review: Saving Mr. Banks

SavingMrBanks

Le scoppole prese da certe mega-produzioni costosissime al box office hanno convinto gli studios americani che si possono fare certi tipi di film spendendo meno. Fino a qualche tempo fa, anche un semplice biopic o una pellicola tratta da una storia vera, era capace di passare i 60/70 milioni di dollari di budget senza colpo ferire. Questo Saving Mr. Banks, nonostante sia ambientato nel passato e abbia un cast guidato da Emma Thompson, Tom Hanks e Colin Farrell, è costato soltanto 35 milioni di dollari. Co-produzione tra Disney e BBC, il film è la storia del conflitto tra la scrittrice P.L. Travers e Walt Disney in persona sulla realizzazione di Mary Poppins, tratto proprio da un libro della donna. Un’avventura a Hollywood che porterà l’autrice anche a riflettere sulla propria infanzia nella campagna australiana.

Diretto da John Lee Hancock, esperto sceneggiatore, ma anche regista diviso tra successi inattesi (The Blind Side) e flop clamorosi (Alamo: Gli Ultimi Eroi), il film è un leggero e originale ritratto di questa scrittrice, ma soprattutto è un dietro le quinte romanzato su come è stato realizzato uno dei film Disney più popolari di sempre (vedere come è stata composta Supercalifragilistichespiralidoso ha un certo fascino). Nonostante le due ore di durata, la pellicola scorre via che è un piacere, grazie a una sceneggiatura ricca di ritmo e a un cast molto bravo, che vede risaltare soprattutto i due protagonisti: un’ottima Emma Thompson e un Tom Hanks che incarna Walt Disney molto meglio di quanto si potesse pensare. Un film che potrebbe diventare un piccolo classico negli anni a venire e che avrei visto bene in sala, come negli USA, durante le feste natalizie, ma l’unico modo per non cannibalizzare Frozen era quello di posticiparlo (infatti in Italia uscirà il 20 Febbraio). Saving Mr. Banks è una delle migliori pellicole del mio 2013 e, per proprietà transitiva, lo sarà sicuramente anche in questo 2014.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *