Humble Bundle e gli altri (da Wired.it)

Limbo-Humble

Il marketing, spesso e volentieri, è l’anima del commercio. Nel mondo degli indie, che siano singoli sviluppatori o piccoli team, promuovere decentemente i propri prodotti è alquanto difficile, perché per farsi conoscere, al giorno d’oggi, sono necessarie parecchie risorse economiche. Le software house più blasonate o i grossi publisher non hanno di certo problemi di questo tipo, visto che i budget di cui dispongono coprono tranquillamente le loro esigenze, ma per gli indie è tutto più complicato.

Le vendite in bundle non sono certo una novità di questi tempi. Da sempre, mesi dopo l’uscita originaria…

Se volete leggere il resto dell’articolo, lo trovate su Wired.it all’indirizzo http://gadget.wired.it/news/videogiochi/2013/02/15/humble-bundle-indie-327856.html.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *