Oggi Cucino Io! #19: Biscotti Bicolore

Altro weekend, altri biscotti. Quando cucino, sono due le cose che mi rilassano di più, ossia impastare e poi plasmare biscotti di consistenza e forme diverse. Sono un vero e proprio toccasana, tanto che ogni weekend cerco di dilettarmi a trovare una nuova ricetta che mi intrighi. Questa volta, sono andato alla ricerca di qualcosa dal gusto un po’ diverso rispetto a quel che faccio di solito, pur restando sul classico. Ho trovato questi frollini bicolore, in cui la parte “scura” è al caffé. Nessuno vieta, ovviamente, di sostituirla con quel che più vi aggrada, magari cacao o nocciola, che a me non piacciono, ma che la quasi totalità di voi apprezzerà. Gli ingredienti che ho usato sono:

  • 185 g di farina 00
  • 35 g di fecola di patate
  • 60 g di zucchero a velo
  • 125 g di burro morbido
  • Mezza bacca di vaniglia
  • Sale
  • 10 g di caffé solubile

Cominciate, come al solito, accendendo il forno a circa 180 °C. Prendete una terrina e metteteci dentro farina (setacciandola), fecola di patate, zucchero a velo, vaniglia (i semi) e un pizzico di sale. Mescolate con un cucchiaio, poi disponete la montagna di polvere a fontana e aggiungete il burro morbido.

A questo punto, impastate. Viste le quantità piuttosto scarse, magari fatelo a mano, però cercate di raffreddare le mani prima di mettervi a lavorare gli ingredienti, se non volete che vi si attacchi tutto alle dita. Siate rapidi, usate la punta delle dita e mettete insieme un composto omogeneo. Nel frattempo, sciogliete il caffé solubile in un goccio di latte all’interno di una tazza, a parte.

Dividete l’impasto in due, avvolgete quello “bianco” nella pellicola e poi aggiungete il caffé alla seconda parte, continuando a impastare finché il “nero” non si sarà emulsionato con il resto dell’impasto. A questo punto, avvolgete nella pellicola anche il secondo composto, poi metteteli in frigo per almeno 30 minuti.

Tirate fuori la pasta dal frigo e reimpastatela in modo da formare di nuovo una pallotta che sia facilmente stendibile con il mattarello. A questo punto, potete sbizzarrirvi e creare le forme che preferite. Io ne ho preparati di tre tipi diversi: per il primo, ho creato dei bastoncelli piuttosto spessi, ne ho messi vicini uno bianco e uno nero a strati (due) invertiti e ho tagliato dei biscotti a scacchiera, molto sottili, quasi da te.

Il secondo tipo di biscotti che ho preparato è molto più semplice. Ho preso un po’ di pasta normale e un po’ di quella al caffè e le ho mescolate assieme, poi ho usato uno stampino e ho creato dei normalissimi frollini.

Per il terzo tipo, ho fatto due sfoglie, una normale e una al caffé e le ho sovrapposte. Ho tagliato la sfoglia doppio strato in due e ho sovrapposto le due parti in modo da creare quattro strati. A questo punto, armato di coltello affilato, ho creato dei biscotti di forma orizzontale, simili a dei croccantini, anche se un po’ più morbidi, visto che sono fatti di pastafrolla.

Per tutti i tipi di biscotto presentati valgono le stesse regole. Teneteli in forno per 15/20 minuti a 180 °C, ovviamente tenendoli sotto controllo per evitare che si brucino, poi mangiateli.

Buon appetito. :)

2 comments

  1. […] a un frollino tradizionale per rinforzarlo e cambiargli gusto. E così ho fatto questa volta, memore dell’ottimo risultato ottenuto due settimane fa. Questi sono gli ingredienti che ho […]

  2. […] a un frollino tradizionale per rinforzarlo e cambiargli gusto. E così ho fatto questa volta, memore dell’ottimo risultato ottenuto due settimane fa. Questi sono gli ingredienti che ho […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *