Video: Max Pezzali (ft. J-Ax) – Sempre Noi

Se pensate che il pezzo dell’estate sia una di quelle cagosissime canzoni brasiliane che non sembrano altro che una versione straniera del liscio romagnolo, smettete di leggere questo post. La vera canzone dell’estate è questo megamix tra rock, rap, musica leggera e qualche briciola di elettronica. Certo, Hanno Ucciso l’Uomo Ragno 2012, edizione celebrativa dello storico disco degli 883 con pezzi a cui sono stati aggiunti inserti hip hop a opera di artisti come i Two Fingerz, Emis Killa, Dargen D’Amico e via dicendo, è una delle più grosse occasioni mancate della discografia italiana. Ed è un vero peccato, ma non sto a dilungarmi troppo. Il singolo che se ne esce dall’album, l’unico inedito, è invece un fottutissimo capolavoro.

Sarà l’età, sarà il fatto che il testo rappresenta davvero lo specchio di una generazione, sarà che la produzione è davvero spettacolare per essere quella di un pezzo italiano (le citazioni ai pezzi più celebri degli 883 inserite nella canzone sono delle vere e proprie chicche), ma io ce l’ho in loop ormai da ormai due settimane e penso che continuerà a stare nella mia playlist fino a Settembre e oltre. Il video, di per sé, essendo la classica morbiolata (caro Gaetano Morbioli, che dirigi 20 e più clip l’anno, ma ci riesci a farne qualcuno un po’ diverso? e pensare che a inizio carriera, quando citavi Fight Club con i Plastico, parevi pure un bravo regista), è abbastanza insulso, se non fosse che rivedere Max Pezzali e Mauro Repetto di nuovo assieme sul palco dopo tutto questo tempo provoca una stretta al cuore e riporta la mente all’inizio degli anni ’90. Altri tempi, un’altra Italia, un altro tutto. Vabbé, basta fare i nostalgici. Io dico solo che era un bel po’ che una canzone italiana non mi esaltava come è successo con questa. Bravo Max (e bravo pure J-Ax che dà grinta al pezzo). Questa è la canzone dell’estate 2012, punto e basta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *