V-Review: Reckless Racing 2

Ormai, anche su iPhone e iPad, c’è un solo genere di giochi che non mi faccio problemi ad acquistare a prezzo pieno, ovviamente soltanto se il titolo che mi appresto a comprare risulta meritevole, sia chiaro. Si tratta di quello dei racer top-down, quei giochi di guida arcade con grafica tridimensionale, visuale dall’alto a 3/4, spesso e volentieri una bella telecamera mobile e dinamica per seguire attentamente l’azione, che solitamente garantiscono ore e ore di divertimento e mi tengono attaccati ai miei device Apple più di qualunque altro gioco. Un genere che trova il suo capostipite nei leggendari Micro Machines di Codemasters per la prima PlayStation, ma di cui mi sono innamorato grazie all’indimenticato, almeno per me, Ignition, titolo PC di fine anni ’90, pubblicato da Virgin, ma sviluppato dalla piccola software house svedese UDS (che ha purtroppo chiuso i battenti nel 2004). Realizzare racer top-down di qualità deve essere una tradizione nordica, visto anche Reckless Racing 2 arriva proprio dalla Svezia. Il gioco è l’ennesimo successo di Polarbit, developer con sede a Stoccolma che si è fatto notare in questi ultimi anni su iOS con titoli validi come il primo RR, Reckless Getaway e Raging Thunder, oltre che per le versioni Phone di giochi come FIFA 10 e Crash Bandicoot Nitro Kart Racing.

Il primo Reckless Racing, pubblicato da EA a fine 2010, era un gioco divertente ma un po’ scarso in quanto a contenuti. Questo sequel, uscito a Gennaio, migliora quanto c’era di buono nel primo titolo, oltre ad essere ricchissimo di modalità di gioco, veicoli e piste. Certo, si nota fortemente che Polarbit ha tratto grossa ispirazione da Death Rally, altro esponente del genere che ha avuto un gran successo su iOS negli ultimi mesi, ma la mancanza di originalità, in questo caso, non si fa proprio sentire. Alla fine si tratta sempre di un racing game e l’importante è che ci sia la possibilità di correre gare singole, campionati e sfide a obiettivi o giocare in multiplayer, che ci siano tanti veicoli e piste su cui correre. Questa volta sarà possibile anche potenziare i vostri mezzi con upgrade di vario tipo. Il modello di guida è assolutamente perfetto e il sistema di controllo, pur essendo un po’ ostico all’inizio, dopo un po’ di abitudine consente di guidare al meglio i veicoli. Graficamente RR2 è una vera e propria gioia per gli occhi e il supporto per Retina Display sui device che ne sono provvisti migliora ulteriormente le cose. Il gioco, che questa volta Polarbit si è pubblicato da sé, è una Universal App, funzionante sia su iPhone/iPod Touch che su iPad ed è disponibile su AppStore al prezzo di 3,99 € che, dal mio punto di vista, sono ampiamente meritati. A voi decidere se attendere gli inevitabili ribassi di prezzo o acquistarlo subito. :)

3 comments

  1. Lorenzo says:

    Mhhh interessante, proverollo.

    PS.
    ogni tanto metti un paragrafo che si fa fatica a leggere 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *