M-Review: Benvenuti al Nord

Per parlare di Benvenuti al Nord, si può cominciare con un paio di vecchi proverbi che si adattano perfettamente alla situazione: “squadra che vince non si cambia” e, soprattutto, in tempi di crisi “bisogna battere il ferro finché è caldo”. Benvenuti al Sud (remake di Giù al Nord, commedia francese che in patria ha sbancato il botteghino) si è portato a casa, 12 mesi fa, all’incirca 30 milioni di €, cifra che ha spinto Medusa e Cattleya a preparare un sequel alla velocità della luce. Benvenuti al Nord ribalta quanto avevamo visto nel primo film: questa volta non è un milanese a provare il calore e le tradizioni del sud Italia, ma l’esatto opposto. Il buon Mattia, interpretato da Alessandro Siani, decide di farsi trasferire a Milano per riconquistare la moglie (una Valentina Lodovini gnocca da far stare male). Una volta giunto nell’operosa MERDopoli (scusatemi, ma sapete che ne penso della città in cui lavoro 😀 ), rivoluzionerà la vita dell’amico Alberto-Bisio e anche la sua.

Benvenuti al Sud non mi aveva fatto molto ridere, forse per la sua eccessiva somiglianza all’originale, nonostante le dovute differenze “nazionali”. Questo seguito, invece, vuoi per la situazione in cui l’ho visto (sala piena, a Milano, il giorno dell’uscita), vuoi per una serie di sequenze e battute davvero azzeccate, mi ha davvero divertito. Si ride sempre di gusto e mai per volgarità. L’unico appunto che mi sento di fare a questa divertente commedia è legato al finale, troppo tirato via, come se qualcuno avesse detto agli sceneggiatori che mancavano due ore alla consegna dello script e questi si siano messi a buttare giù la prima cosa che gli passava per la testa (Boris docet). Va poi detto, per dovere di cronaca, che lo scorso Luglio ho assistito, mentre andavo al cinema a vedermi X-Men First Class in lingua originale, alle riprese del video di Emma Marrone che accompagna i titoli di coda. Mi ha fatto piacere rivedere, mesi dopo, quello che avevo già visto dal vivo coi miei occhi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *