V-Review: uDraw Game Tablet (con Marvel Super Hero Squad Comic Combat)

Una delle cose che mi ha sempre incuriosito maggiormento all’interno del mondo videoludico di cui faccio parte sono tutti quei sistemi di controllo alternativi a quelli utilizzati tradizionalmente. Le ultime due generazioni di console hanno presentato spesso e volentieri periferiche simili, talvolta strettamente legate al sistema in questione (basti pensare a Kinect o a PlayStation Move), spesso in bundle con uno o più giochi che le sfruttano. Grazie ad Halifax e Hagakure, ho avuto modo di mettere le mani, da qualche giorno a questa parte, sulla uDraw Game Tablet, una vera e propria tavoletta wireless con pennino annesso, sviluppata e prodotta da THQ. La software house americana puntava molto su questo device, ma l’accoglienza un po’ fredda che le ha riservato il mercato a stelle e strisce ha costretto l’azienda a rivedere un po’ i suoi piani. E’ un peccato, perché si tratta di qualcosa di valido, anche se forse un po’ troppo costoso per trasformarsi in un prodotto di massa. Ma procediamo con ordine.

La tavoletta è una periferica di dimensioni abbastanza contenute, molto leggera, grossa all’incirca come un iPad, di plastica, con un pennino attaccato con un cavetto, non “libero”. Nella versione PlayStation 3, quella da me provata, ci sono il normale pulsante di connessione alla console e i tasti specifici da controller della console di casa Sony, visto che non potrete svolgere tutte le operazioni semplicemente affidandovi al pennino. Su PS3 dovrete poi collegare alla console anche un dongle USB, nascosto nel vano batterie (non sono incluse, sappiatelo) della tavoletta. uDraw viene venduta in bundle con un vero e proprio software grafico, dall’altisonante nome di “E sei subito artista!”, che è ovviamente la prima applicazione da provare. Un paio di flash di memoria mi hanno riportato indietro nel tempo, al mitico Deluxe Paint per Amiga, ma le analogie sono davvero minime, visto che il prodotto di THQ è chiaramente indirizzato a un pubblico molto casual e, soprattutto, non troppo in là con l’età. E questo lo si capisce anche dal modo in cui sono organizzati i menu e tutto il resto.

Prova di disegno "guidata". Stevie Wonder disegnerebbe e colorerebbe meglio di me.

All’interno del software potrete seguire subito una serie di utili tutorial, cimentarvi in una serie di giochi (perché la tavoletta è pure dotata di accelerometro) oppure disegnare, sia partendo dal foglio bianco che sfruttando una serie di disegni in cui dovrete limitarvi a unire i puntini o colorare seguendo i vostri gusti. Inutile dire che queste ultime opzioni sono quelle più immediate, visto che per disegnare decentemente, oltre ad avere un minimo di senso artistico (cosa che al sottoscritto manca totalmente), vi ci vorrà qualche ora di pratica. L’input è preciso e il pennino consente di controllare bene tutte le operazioni. Non ho però molto gradito la scelta di far corrispondere 1:1 la posizione del pennino con quella sullo schermo: per intenderci, quando vi troverete col pennino in un angolo della tavoletta, il puntatore a schermo si troverà nella stessa identica posizione. E’ una scelta che ha un senso se si considera la tavoletta come vero e proprio controller, perché è quello che accade sui tablet, ma in un’applicazione grafica come questa risulta abbastanza deleteria.

D'altronde, se faccio il producer e non il grafico, un motivo c'è...

Dal punto di vista delle opzioni disponibili non ci si può certo lamentare, visto che “E sei subito artista!” dispone di una vasta gamma di pennelli, tavolozze, effetti e chi più ne ha più ne metta, che vi permetteranno di soddisfare facilmente le vostre velleità creative. Una volta completato un disegno, avrete la possibilità di salvarlo e poi di esportarlo sul sito ufficiale dell’applicazione, WorldofUDraw, dal quale potrete poi downloadarlo fisicamente da un qualunque computer o condividerlo sui social network. La procedura di upload è semplice e veloce (ed è sempre andata a buon fine) e anche la consultazione del sito da browser è piuttosto agevole (a ogni copia del software è legato un codice alfanumerico che sarà utilizzato per identificare tutte le vostre creazioni).

Quello che però mi interessava di più era poter provare la tavoletta con un vero e proprio gioco, uno di quelli che THQ ha appositamente realizzato per l’occasione. Oltre a Pictionary (che viene però discutibilmente venduto separatamente da uDraw) abbiamo Marvel Super Hero Squad Comic Combat, un action-adventure tridimensionale dallo stile cartoon, con visuale top-down, che vede la presenza di tutti i più popolari personaggi della casa americana, da Iron Man a Hulk, passando per Wolverine, Thor e il Dottor Destino. Qui il sistema di controllo è esattamente come ci si aspetta, ossia una via di mezzo tra un Nintendo DS gigantesco e lo schermo di un tablet qualsiasi: i personaggi si selezionano col pennino, gli attacchi si lanciano tracciando linee sulla tavoletta, e così via dicendo. Potremmo dire che è quasi un’anteprima di quello che ci aspetterà con l’arrivo del Wii U e del suo tablet-controller.

Che dire, quindi, alla fine di tutto questo sproloquio? uDraw è senza dubbio una periferica interessante, ben concepita e priva di grossi difetti. Si potrebbe però dire che, per citare una nota trasmissione televisiva, le manca l'”X-Factor”. E il problema è proprio questo: THQ ha fatto un ottimo lavoro, ha realizzato una serie di applicazioni e giochi che si sposano bene con il device, ma manca quell’elemento che ti faccia dire “La voglio!”. uDraw strizza l’occhio ai più piccoli e i due software testati sono perfetti per chi non è ancora arrivato alle scuole medie. Sono loro il pubblico per cui mi sento di consigliarla, nonostante il prezzo un po’ alto e la presenza di bundle più inclini al lato “artistico” che non a quello videoludico. Se THQ avesse puntato maggiormente sulla seconda categoria, forse i risultati sarebbero stati differenti. :)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *