Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012

Questo post partecipa a un contest organizzato da Halifax e Hagakure per celebrare l’uscita di Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Ci è stato chiesto di parlare del gioco immedesimandoci in uno o più personaggi presenti al suo interno e di immaginarci impegnati a praticare uno tra gli sport contenuti.

Mancano 10 secondi alla fine, tutto dipende da me. Certo, tutti abbiamo giocato e ci siamo dati una mano l'un l'altro, come una vera squadra. Ma adesso siamo solo io e il pallone, io e quella porta. Se faccio gol, sarò considerato un eroe. Se sbaglio, farò una tremenda figuraccia. Forza Sonic, non temere, ce la farai. Mi basta rotolare velocissimo su quel pallone, e poi...BOOM!
Un rigore contro, non ci voleva! Eppure non ho fatto nulla di male, gli ho solo lanciato addosso un candelotto di dinamite mentre stava per tirare, doveva solo distrarlo, non doveva cadere così. Quel riccio è stato furbo. E questo mi fa arrabbiare tantissimo, perché io sono Wario e nessun altro può essere più furbo di me.
Mi sono battuto, ho lottato, sono rotolato da una parte all'altra del campo come non mai, ho aiutato i miei amici, ho aiutato i miei ex-nemici. Abbiamo dovuto fare squadra, era la cosa più importante e siamo stati tutti fantastici, dal primo all'ultimo. Il gioco di squadra è stata la nostra forza!
Io ho fatto di tutto, ho cercato di fermarli con le buone e, soprattutto, con le cattive. Se abbiamo preso quattro gol non è colpa mia, ma del resto della squadra. Mario e Luigi sono dei gran cannonieri, ma devono imparare a tornare indietro e difendere. Se poi prendiamo gol, io posso farci poco.
Forza ragazzi, siamo a un passo dalla vittoria delle Olimpiadi! Senza di voi non saremmo arrivati fin qui. Poco importa se abbiamo sbagliato e preso quattro gol, l'importante è aver dimostrato di essere una vera squadra. Perché è questo che conta.
Vabbé, ora è di nuovo solo affar mio. Ma non poteva esistere una regola per cui si può scegliere di cambiare portiere quando c'è un rigore? Han sbagliato tutta la partita e se farò io questo errore daranno soltanto la colpa a me. Non me la merito, sono Wario, io sono il più furbo di tutti, la colpa è soltanto loro. Ok, forza Wario, questo rigore lo devi parare.
Bene, il momento è giunto. Il pubblico mi incita, i miei compagni anche. Non posso deluderli. Vinceremo! Il Team Sonic vincerà!

Se volete sapere come andrà a finire, andate a recuperare questa nuova avventura di due dei personaggi più amati della storia dei videogiochi (assieme a tutti i loro compagni di ventura). Il divertimento è garantito. :)


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *